Che faremo alla Fest’? La Piazza delle Possibilità!

Ebbene si signore e signori… anche alla Fest’ ci sarà modo e tempo per scoprire i progetti di transizione e le iniziative di tutta Italia, grazie alla Piazza delle Possibilità!

Infatti, tramite la Piazza delle Possibilità, ogni partecipante alla Fest’ potrà barattare, scambiare, lasciarsi ispirare da tutti gli strumenti prodotti dai gruppi di Transizione durante questi anni. L’obiettivo è quello di mettere in comune e rendere disponibile a molti l’energia creativa già impiegata per minimizzare gli sforzi ed ottimizzare i risultati. Quello che vorremmo poter scambiare non sono solo idee ma progetti, attività, locandine (in file di lavoro), format di eventi, buone prassi di gestione etc…

conf

COME? Semplice!
Basta portare con sè i materiali da condividere stampati (se proprio non ci arrivate anche in USB) e durante lo spazio della piazza ognuno di noi avrà la possibilità di osservare le locandine prodotte, i progetti, i documenti delle attività realizzate e rintracciare direttamente i referenti dell’iniziativa per approfondire il tema, scambiare opinioni, contatti e materiali all’indomani della Fest’.

Visto però che la nostra idea è quella di mettere la prima pietra nella titanica impresa di catalogare ogni progetto della rete di Transizione Italiana, siamo tutti invitati a inviare i materiali da condividere anche via mail a  trfest.2013@gmail.com scrivendo nell’oggetto PIAZZA. Nel dopo festa, e con  un po’ di pazienza,  noi renderemo accessibili sul web, tutti i materiali pervenuti in mail, pubblicandoli e categorizzandoli.

A presto allora per celebrare insieme il nostro genio collettivo!

Annunci

Che faremo alla Fest’? Spettacolo teatrale!

Venerdi sera alla Fest’, ad apertura (o chiusura) della Pecha Kucha night, la compagnia teatrale “I Camminanti” presenta

FINANZA VERSO LA FINE DI UNA SCHIAVITU’

spettacolo nato dalla risposta creativa di un gruppo di cittadini coinvolti in un gruppo di studio sulla Transizione 

Ecco come lo raccontano Raffaella, Luigi, Carmine, Giada, Iacopo,  Isabella , Francesco, Maria Cristina, Giorgio, Claudio e Jane:

Prima di affrontare un problema, bisogna conoscerlo, ma non si arriverà mai a conoscerlo se prima non ci si rende conto di essere di fronte ad un grosso problema.

Il nostro scopo è di illustrare i problemi finanziari senza essere pesanti e proporre un nuovo modello di economia solidale.

Quando la schiavitù fu abolita in America, molti degli ex schiavi — non sapendo cosa farsene della libertà — chiesero agli ex-padroni di tenerli con sé. Lo stesso sta succedendo oggi. Il frutto del nostro lavoro ci dà la libertà economica! Continua a leggere